Sentieri - podere caselina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sentieri

 

L’agriturismo, punto tappa dell''ALTA VIA DEI PARCHI e della VIA DEGLI ETRUSCHI, è collegato alla sentieristica CAI esistente con un raccordo per i sentieri 043-043A-043B-039 e 011.
Direttamente dalla sede aziendale è possibile percorrere il tratto che dirigendosi verso il crinale attraversa il Podere coltivato su un percorso, adatto ad adulti e bambini, evidenziato con opportuna segnaletica. Lungo la siepe sono state poste delle casette e nidi artificiali per ospitare uccelli e pipistrelli.
Particolarmente indicato nel periodo di settembre durante la stagione degli amori del cervo dove sono possibili gli avvistamenti e l’ascolto dei bramiti.

ALCUNI PERCORSI

Percorso 1 (20 minuti) – Si raggiungono le praterie per arrivare al lago Brasimone

Percorso 2 (30 minuti)- Da qui si raggiunge la località Porranceto immersa in un bosco secolare con castagni di oltre 600 anni e dove è possibile visitare il Museo del Bosco del Parco dei laghi.

Percorso 3 (30 minuti) – Raccordo di Monte di Baigno verso Barbamozza e dai qui dipartono tutti i sentieri del parco dei laghi per raggiungere le mete più interessanti come il borgo di Chiapporato , il crinale di Monte Calvi e Logomano.

Percorso 4 (35 minuti) – Raccordo Passo dello Zanchetto per proseguire sulla Via dei Santuari che collega S.luca a Bologna con le chiese di Panico, Casaglia, Montovolo, Frascari, Boccadirio, Montepiano a S. Anna a Prato, e l’antica via del Ferro che parte dall’Isola d’Elba per raggiungere Spina sull’Adriatico.

Percorso 5 (50 minuti)- Lungo questo percorso di monte Alpegella, sulle cui pareti rocciose a strapiombo dei balzi del Cigno, si osservano gli splendidi volteggi del falco Pellegrino per raggiungere la Chiesa Madonna del Cigno la cui fortificazione risale al 1200.

Percorso 6 (1 ora)- Per il sentiero Giovanelli, adatto ai più esperti o per il castagneto, si scende verso il Molino delle Mogne dove si trova l’officina elettrica del 1900 di Lorenzo Pezzati che sfruttando le acque del Torrente Brasimone produsse la prima energia elettrica nell’Appennino.

Percorso 7 (1,15 ora)- Raggiunto il Molino si prosegue verso il laghetto di Santa Maria

Percorso 8 (2 ore)- Monte Vigese verso Montovolo attraversando l’antico borgo di Campolo e La Scola

Percorso 9 (5 ore) sull’alta Via dei Parchi che seguendo il tratto di crinale raggiunge il parco di Montesole.


In questo ambiente l’Azienda Agricola Podere Caselina diventa meta di turismo natura-culturale; luogo ideale per chi vuole trascorrere giornate in sintonia con l’ambiente vivendo esperienze che riportano al benessere naturale.
Un angolo di terra che richiama al raccoglimento e favorisce l´equilibrio psico-fisico nel rispetto dei ritmi della nostra natura.




 
Torna ai contenuti | Torna al menu